venerdì 7 ottobre 2016

My Book Blog - THE INK SPELL *


Buongiorno a tutti lettori!!! Finalmente si conclude questa settimana lavorativa!!! Voi avete già programmi per il weekend? Io non ho ancora pensato a nulla ma so solo che starò in completo relax ;-)
Oggi ritorna l'appuntamento con il My Book Blog e vorrei presentarvi Jessica e il suo bellissimo blog!!
Vi auguro un buon fine settimana!!!! :-)

The Ink Spell


Qual è il motivo che ti ha spinto/a ad aprire il tuo blog?

The Ink Spell è la versione 2.0 di se stesso. Circa due anni fa avevo aperto un blog con lo stesso nome, ma era più un... boh, forse un tentativo di omologazione. Non è durato. L'anno dopo, nel 2015, c'è stato un tentativo simile, titolo nuovo, grafica nuova, spazio nuovo e la collaborazione con un'amica. Ma oltre a non essere il momento giusto, anche lì non avevo niente che mi spingeva a scrivere e soprattutto a leggere. "Accadde però" - per citare La bella e la bestia - che intorno a Settembre del 2015 sono entrata in un profondo stato di depressione e, dopo che il mio stage non è stato rinnovato, avevo bisogno di qualcosa che mi tenesse impegnata, a cui dedicarmi con tutta me stessa senza però sentirne il peso. Avevo già ripreso in mano la lettura, da agosto a dicembre avevo letto una ventina di libri, quindi durante il periodo natalizio ho messo in cantiere il tutto e a Gennaio - sapete come si dice "Anno nuovo, vita nuova", no? - ho iniziato questa nuova avventura che ormai ha quasi 9 mesi.


Come hai scelto il nome per il tuo angolino? Hai preso ispirazione da qualche cosa o l'hai ideato te?

Quando ho dato il nome alla prima versione di "The Ink Spell" ero in piena fase di lettura di "Cuore d'inchiostro" quindi il nome è venuto da lì più o meno. La decisione di riutilizzarlo nella versione nuova la cosa aveva un valore affettivo e simbolico perché la mia altra passione è il disegno e venendo da un periodo in cui non avevo proprio avuto da disegnare voleva anche essere un monito a me stessa. D'altra parte con l'inchiostro non si scrive soltanto.


Dato che questa intervista è dedicata ai book-blogger, vorrei chiederti se ci fai vedere una foto della tua libreria e se ce ne parli un pò :-) 

La mia libreria oltre a non essere una vera e propria libreria è un po' scarna. Ho abbandonato la lettura per un lungo, lunghissimo periodo, e quando ho ricominciato a leggere sono passata al digitale perché non potevo permettermi il costo di tutti i cartacei. Ora compro i cartacei degli ebook che mi piacciono di più, quelli che proprio non possono restare solo digitali e che so per certo che rileggerò. Non ho un'ordine preciso per distribuire i libri, vanno perlopiù per edizione/dimensione e per serie, o per momento il cui li compro xD (in allegato un collage delle varie parti di camera che fanno "libreria")




Qual è il genere di libri che preferisci e qual è invece quello che proprio non ti piace?

I generi che preferisco sono sicuramente il fantasy e il romance, ma leggo un po' di tutto, dipende dai momenti. Da Settembre 2016 ho iniziato una specie di collaborazione/sfida con mia cugina in cui ognuna assegnerà all'altra un libro del genere che predilige. Lei ama i gialli e i thriller (che io snobbo), mentre io amo fantasy e romance (che lei snobba), quindi direi che copro un po' tutto xD


Qual è il libro che consiglieresti a chiunque e perchè?

Un libro che consiglierei a chiunque... non è una domanda facile. Guardando la libreria direi "Harry Potter e l'Ordine della Fenice" perché è il libro che mi ha dato di più in tutta la serie. È il libro in cui Harry affronta il cambiamento più grande, in cui smette di essere un bambino e si rende conto che il mondo intorno a lui non è più lo stesso. Penso che abbia un messaggio molto bello, qualcosa di prezioso. Ma in realtà tutta la saga di Harry Potter è così, è un grande abbraccio in cui sentirsi a casa.


In libreria noti che esistono più edizioni di un libro che vuoi acquistare.  Come si basa la tua scelta? 

Ahahah, non potevi farmi domanda più azzeccata xD Il prezzo. La prima cosa che guardo è il prezzo. Amo leggere, ma non sono stipendiata quindi si va al risparmio. Poi ci sono i casi particolari. Io sono una maniaca delle serie tutte nello stesso formato, quindi aspetto sempre che la serie sia completa per averla tutta uguale. Di solito preferisco la brossura, sia per le serie che per gli autoconclusivi, ma in genere per questi ultimi dipende molto dalla copertina, dal costo, dall'impaginazione... è comunque raro che opti per l'edizione rigida. Se invece si tratta di scegliere tra il mammut di una serie o i volumi singoli, vado sui singoli indipendentemente che costino di più. Un libro deve essere pratico, anche quando lo si sfoglia o si rilegge, non colleziono dizionari.
Per quanto riguarda i classici vorrei comprarli tutti della collana nera economica della Mondadori, ma comunque dipende molto dalla traduzione.


Raccontaci una tua abitudine/stranezza letteraria :-) Quella che preferisci!

Oddio, su questa domanda ci avevo fatto un post xD Vediamo... sono una di quelle che coi libri cartacei va a leggere le ultime cinque righe del libro prima di iniziarlo. Poi, come detto prima, per quanto riguarda le serie io devo avere la stessa edizione di tutti i volumi - tranne Twilight&Co. - è una cosa per cui rasento l'ossessione, che però viene decisamente battuta dal mio quasi disturbo ossessivo compulsivo di rinominare gli ebook. Se sono salvati nel pc devono essere rinominati con Autore, Serie, Titolo u.u
Cavolo, ne avevi chiesta una e queste sono tre. Vabbè, sono un po' egocentrica xD


Questa intervista invita i lettori a dare un'occhiata al tuo bellissimo blog. Vuoi esprimere la tua opinione sul perchè dovrebbero iscriversi e seguirti?

Oddio qui mi cogli impreparata, non credo ci sia un motivo particolare per cui iscriversi al mio blog, ma in generale a nessun blog se non per una propria preferenza personale, perché ci piace lo stile dell'autore o... boh. Da quando ho aperto il blog otto mesi fa il mio spazio è cambiato molto: si vede dal numero dei post e dal tipo stesso. Più vado avanti più cerco di differenziarmi, di renderlo personale. Vedo un sacco di blog fatti con lo stampino e alcuni mi danno l'impressione di essere lì più per fare numeri che per per la passione dei loro autori. Ho anche io le mie rubriche che fanno numeri e visite eh, non lo nego, ma cerco di personalizzare anche quelle il più possibile.
Chi mi legge spesso mi dice che da come scrivo si vede la mia passione, io invece questa cosa - quando mi rileggo - non la trovo, mi sembra sempre di essere un po' fredda, troppo oggettiva, quindi è bello sentirsi dire queste cose, fa bene all'autostima.
Consiglierei il mio blog a chi cerca un'amica con cui parlare di libri e non solo. Lo consiglierei a chi si sente solo perché sebbene io scriva per me stessa scambiare commenti con altre persone che hanno questa passione a poco a poco crea dei legami molto profondi anche se sono attraverso uno schermo e una tastiera. Io sul mio blog sono sola, ma da quando ho The Ink Spell non mi sento più così.



Risultati immagini per clipart free


Le interviste precedenti:



16 commenti:

  1. Grazie mille per questa fantastica opportunità Sere <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Jessica per aver partecipato ^-^

      Elimina
  2. Che bella intervista e soprattutto che belle le librerie! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Alisya!!! Sono una più bella dell'altra!!!!

      Elimina
  3. Seguo con piacere The Ink Spell, Jessica è una ragazza fantastica e questa intervista è davvero bella, complimenti ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!! Grazie mille!!! Delle persone che si sono proposte per l'intervista devo dire che ero già iscritta a quasi tutti i blog!!! Sono tutti fantastici a modo loro!!!

      Elimina
  4. The Ink Spell è uno dei blog che seguo più assiduamente e Jessica è davvero simpatica! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche io!! Magari faccio fatica, per questioni di tempo, a lasciare qualche commento ma i post li leggo molto spesso, se non tutti i giorni

      Elimina
  5. Ma che bella questa intervista.
    Mi ha permesso di conoscere meglio Jessica che ammetto non seguo da tantissimo tempo ma mi piace molto il suo angolino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io tempo fa ho partecipato ad un'iniziativa simile e l'ho trovata utile per conoscere meglio le blogger che seguivo...così ho voluto riproporlo nel mio angolino :-)

      Elimina
  6. Conosco il blog di Jessica e quando ho letto queste sue parole "sono entrata in un profondo stato di depressione e, dopo che il mio stage non è stato rinnovato, avevo bisogno di qualcosa che mi tenesse impegnata, a cui dedicarmi con tutta me stessa senza però sentirne il peso", mi è venuto letteralmente da piangere.
    A me è successa la stessa identica cosa.
    A marzo del 2015 mi hanno detto che lo stage che portavo avanti da 10 mesi non sarebbe sfociato in un'assunzione. L'azienda era in difficoltà e non potevano assumere nessuno.
    Mi sono sentita usata, calpestata e sullo stesso baratro di un anno prima: la famelica disoccupazione!
    Jessica, non sai quanto ti capisco!! Ho versato tante di quelle lacrime che mi ci si sarei potuta annegare!
    Un abbraccio forte forte!!! <3 <3

    RispondiElimina
  7. Ovviamente adoro Jess (che per me è e sarà sempre Ink) è una vera e grande amica ❤️

    RispondiElimina